Se stai pensando di comprare una finca rustica alle Canarie devi assolutamente tenere presente 3 cose, che la maggior parte delle persone ignora.

Chiariamo innanzitutto il concetto di “finca rustica”: sebbene il termine , in spagnolo, si riferisca in prima istanza ad un terreno appartenente all’area rurale e alla campagna, è molto comune tra gli italiani intenderlo come “fattoria” oppure “casale”.

Da qui il sogno di molti di acquistare una casa, magari diroccata, in mezzo a un campo, per farne una dimora country, stile casale toscano.

Ciò che tuttavia i più ignorano, avventurandosi in progetti irrealizzabili e spesso oggetto di danni economici, sono tre aspetti che è doveroso tenere presente prima ancora di iniziare la propria ricerca.


1- I terreni rustici, in Spagna, NON sono urbanizzabili. 

Attenzione: “urbanizzabili” non significa soltanto “edificabili”, ma significa che non possono godere di tutti quei servizi che normalmente sono garantiti invece nelle aree urbane (luce, acqua, rete fognaria, …).

Esistono pochi casi specifici in cui è consentito edificare su suolo rustico, ma ciò che ci interessa ai fini di questo articolo è che questi casi non contemplano l’uso residenziale.


2- In Spagna non esistono i condoni: ciò che è illegale resta illegale.

Solitamente gli abusi edilizi sono soggetti a prescrizione dopo 4 anni (almeno in Canarias), ma anche questo dipende dalla classificazione del suolo e va verificato caso per caso. Ad ogni modo, dopo 4 anni, in assenza di denuncie, decade il regime sanzionatorio (né può essere disposto l’abbattimento di quanto edificato) ma rimane la condizione di illegalità.

Cosa significa? Banalmente che l’immobile non può in primis ottenere la Cédula de habitabilidad (richiesta per le utenze), non può essere iscritto nel Registro de la Propiedad (minor sicurezza giuridica), non può essere affittato, non può in linea di principio ottenere un mutuo.

3- In assenza di “Cédula de habitabilidad” il rischio di avere problemi è quasi totale.

Se l’immobile non è registrato nel Registro de la Propiedad (dunque venditore o agenzia non ti possono fornire una Nota Simple) è fondamentale accertarsi che disponga almeno della Cédula de habitabilidad. È altamente improbabile che ciò si verifichi, ma è giusto verificare.

In caso contrario, lasciar perdere è un dovere nei confronti del buonsenso e del proprio portafogli.


L’argomento è vario e complesso, ma credo che questi tre punti siano già sufficienti per farti capire dove si trovi verosimilmente il confine tra il sogno e la realtà.

Proveranno a proporti di tutto e giureranno sulle loro madri pur di approfittarsi del tuo grande desiderio di realizzare questo sogno. Agisci con cautela e consulta sempre un architetto prima di fare un qualsiasi passo verso l’acquisto di una finca rustica.

Ti consiglio di tenere sempre a mente almeno questi tre punti, per evitare di trasformare il tuo sogno in un incubo.

Autore: Marco Sparicio (Consulente Immobiliare alle Isole Canarie)

Questo articolo è originale e la sua riproduzione è consentita su canali e piattaforme web a patto che sia integrale e che vengano citati sia l’autore che la fonte.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *